CAMBIERA’ IL MODO DI COSTRUIRE SUCCESSIVAMENTE AL COVID?

Un recente studio ha puntato il dito sulla stretta connessione che ci sarebbe tra l’inquinamento ambientale e lo scoppio della pandemia, proprio per questo ci si porrà un possibile proposito comune promosso specialmente dalla GBC, associazione che incentiva l’edilizia eco-sostenibile. I punti principali da seguire in futuro sono: decarbonizzazione, economia circolare, efficienza idrica, uso del suolo e biodiversità, benessere e salubrità e secondo questa associazione bisogna partire proprio dagli edifici per ottenere un cambiamento, sembrerebbe infatti che essi siano in parte la causa di emissioni di gas serra e di un elevato consumo di energia. Per attuare questo programma è necessario aumentare la digitalizzazione nell’ambito lavorativo con una conseguente diminuzione del traffico, collocare maggiori aree verdi all’interno delle città e infine recuperare edifici obsoleti e abbandonati al fine di utilizzare coscientemente il territorio e ridurre al minimo gli sprechi. Fondamentale sarà convertire l’apporto di energia con fonti rinnovabili come pannelli solari, fotovoltaici o un impianto geotermico.

5 CONSIGLI PER COMPRARE UNA CASA ALL’ASTA

Sempre più persone si interessano al mondo delle aste, grazie anche ai prezzi allettanti degli immobili proposti; in quest’ultimo periodo in particolare sono diventate ancora più accessibili anche per i meno esperti, grazie ai portali delle vendite pubbliche, infatti è possibile partecipare alle esecuzioni telematicamente. È consigliato, però, affidarsi a degli esperti del settore per concludere la compravendita senza incorrere in brutte sorprese. Allora vediamo come aggiudicarsi la casa dei propri sogni all’asta con questa piccola guida!   Ricerca dell’immobile: Accedendo al portale apposito si possono visionare tutti gli immobili all’asta suddivisi per città, in modo da poter identificare quello più adatto alle nostre esigenze. La scelta è vasta ed include dalle case indipendenti agli appartamenti in centro. Valutazione e recupero della documentazione: Successivamente aver scelto l’immobile è necessario recuperare la documentazione relativa ad esso, come la perizia, in cui sono presenti i dati della casa e l’ordinanza di vendita. Visita dell’immobile: Il giudice che si occupa dell’asta dà la possibilità ai partecipanti di visionare l’immobile tramite appuntamento prima dell’offerta, in tal modo si ha una visione completa della soluzione che si sta andando ad acquistare. Dettagli dell’asta: Prima di poter partecipare effettivamente all’asta si dovrà esaminare i dettagli di essa, se è anacronistica o meno, se con incanto o senza, ma soprattutto controllare di avere tutti i requisiti richiesti. Offerta e aggiudicazione dell’immobile: Ora si potrà procedere finalmente a partecipare, rispettando la base d’asta, se sarete gli unici o la vostra è stata l’offerta più alta vi sarete aggiudicati l’immobile che desideravate!

POST-COVID E CASE PREFABBRICATE, COSA È CAMBIATO?

L’edilizia modulare si sta ritagliando una fetta sempre più ampia del mercato immobiliare e il corona virus e il conseguente lock down ha evidenziato i pregi di queste soluzioni innovative. Proprio durante questo periodo, in cui gli spazi della propria abitazione hanno subito un’ibridazione svolgendo più funzioni contemporaneamente, è stato sempre più evidente quanto siano importanti gli spazi abitativi e la loro qualità. Ciò ha evidenziato le caratteristiche positive delle abitazioni modulari come il comfort indoor, sia bioclimatico che acustico, alla salubrità dell’aria e l’efficienza energetica; inoltre le ultime ricerche han fatto sì che questo tipi di immobili siano sempre più durevoli rispettando anche le regole dell’anti-sismica. Molte innovazioni sono state attuate in questo tipo di settore edile, atte a soddisfare sempre di più i clienti sensibili all’eco sostenibilità; una di queste è la ventilazione meccanica controllata per sanificare gli ambienti o la protezione dallo smog e dalle onde magnetiche. Un ulteriore vantaggio sempre più importante nel periodo attuale è il budget, quest’ultimo infatti non subisce variazioni durante la costruzione e ci sarà un futuro risparmio dal punto energetico. La brevità delle tempistiche e l’eco sostenibilità di questo tipo di abitazioni pronostica che ci sarà un’ulteriore incremento delle richieste delle abitazioni prefabbricate, grazie anche al bonus del 110 a cui si può usufruire con la loro costruzione.